Scrivi Pompei con Carmen Covito

 


I racconti di "Scrivi Pompei 2003"
a cura di Carmen Covito

Questo e-book è il risultato di un laboratorio di "scrittura sul campo" che ha visto dodici apprendisti-scrittori sguinzagliati negli Scavi di Pompei a caccia di materiale narrativo. Per leggerlo basta cliccare con il tasto destro e salvare il file sul vostro computer. La lettura e la diffusione sono libere e gratuite. La proprietà intellettuale è riservata.


scarica il libro in formato Ms Reader (322 kb): solo per Windows

scarica il libro in formato PDF (571 kb): per tutti i sistemi operativi


 

 

 
         



 
 

E qui è da dove ha avuto inizio il libro
 
 

"Scrivi Pompei": laboratorio residenziale di scrittura sul campo

26 luglio - 2 agosto 2003, Vico Equense (NA)

"Niente muore davvero, tutto continua a esistere: nessuna forza potrà mai annientare ciò che una volta fu.  Parole, azioni, forme, ogni pensiero, caduti nell'oceano delle cose vi producono cerchi che si allargano fino ai confini dell'eternità."            

Théophile Gautier,  Arria Marcella. Souvenir de Pompéi, 1851 

Che cosa offre alla narrativa di oggi l'archeologia? Quali storie si possono trovare negli scavi di Pompei? La straordinaria capsula del tempo che ispirò il romanticismo fantastico di Gauthier, il Kitsch avventuroso di Edward Bulwer-Lytton o le ironie di Mark Twain può essere raccontata anche nei modi più moderni.

Scrivere un racconto su Pompei è l'obiettivo del laboratorio di "scrittura sul campo" che Carmen Covito propone agli aspiranti narratori, ma anche agli operatori culturali e agli insegnanti che vogliano approfondire i possibili rapporti tra le scienze archeologiche e la letteratura.

Quadro del pittore ungherese
Tivadar Csontváry Kosztka
Pompeji Have (Casa del Chirurgo con il Vesuvio)
1897-98, Olio su tela


Addictionsaddictions


Il laboratorio è residenziale e a numero chiuso. La durata è di una settimana, da sabato 26 luglio a sabato 2 agosto 2003. Le lezioni teoriche e il lavoro pratico si svolgeranno in una gradevole località balneare della costiera sorrentina, Vico Equense, con un'escursione di una giornata nella vicina Pompei per visitare gli scavi e raccogliere il materiale narrativo. Un attento lavoro di editing assisterà i corsisti nell'elaborazione di ogni racconto, che sfrutti il vecchio fascino delle rovine per inscenare drammi di nevrosi attuali o che faccia rivivere il passato attraverso una corretta ricostruzione del dato archeologico, che si ambienti nel caos multilinguistico di un'orda di turisti o che segua il filone del poliziesco storico.

Alla fine del corso, i racconti migliori verranno pubblicati in un e-book. I migliori tra quelli che tratteranno il tema collegandolo, stilisticamente o strutturalmente, alle nuove tecnologie saranno pubblicati anche dalla rivista Addictions.


Organizzazione

Il laboratorio, ideato da Carmen Covito, è organizzato dal Centro Scolastico "Ugo Foscolo" di Castellammare di Stabia (NA) in collaborazione con l'Istituto Paritario "Alessandro Manzoni" di Vico Equense (NA).
Docente:  Carmen Covito
Direttore amministrativo: prof. Ciro Abagnale
Direttore tecnico:  prof. Angelo Giugliano
Sede legale:  Centro Scolastico "Ugo Foscolo" s.r.l,  piazza Spartaco 27, Castellammare di Stabia (tel. 081.8713688).

Quote di partecipazione

Formula A: corsista
Il costo complessivo è di 700 euro (più IVA). Sono inclusi la partecipazione alle lezioni teoriche e pratiche, il trattamento di mezza pensione presso l'Hotel Oriente con alloggio in camera doppia per 7 notti, il biglietto di ingresso agli scavi di Pompei e il biglietto di viaggio Vico Equense-Pompei e ritorno con il treno della Circumvesuviana. Ogni altra spesa è a carico dei partecipanti. Il supplemento per la camera singola è di 10 euro al giorno.

Formula B: corsista non residente
Il costo dell'iscrizione al solo corso è di 400 euro (più IVA). Include la partecipazione alle lezioni teoriche e pratiche, il biglietto di ingresso agli scavi di Pompei e il biglietto di viaggio Vico Equense-Pompei e ritorno con il treno della Circumvesuviana. Ogni altra spesa è a carico dei partecipanti.

Formula C: accompagnatori
Per gli accompagnatori che non intendano partecipare al corso l'Hotel Oriente ci offre la tariffa speciale di 40 euro al giorno per il trattamento di mezza pensione in camera doppia per tutta la durata del corso. Il supplemento per la camera singola è di 10 euro al giorno. All'atto dell'iscrizione gli accompagnatori dovranno indicare se desiderano unirsi all'escursione a Pompei: dovranno farsi carico della relativa spesa per viaggio e ingresso ma si risparmieranno la coda al botteghino. La località di Vico Equense è comunque un piacevole luogo di villeggiatura ed è ben collegata con Napoli e Sorrento per altre escursioni.

Modalità di iscrizione
*Attenzione: le iscrizioni sono state chiuse il 3 luglio. (Magari potete farci un pensierino per la prossima edizione, se ce ne sarà una)

Il corso è a numero chiuso. Saranno accettati i primi 30 candidati, residenti e non residenti, che formalizzeranno l'iscrizione inviando in tempo utile* l'importo di 200 euro a titolo di caparra confirmatoria, tramite vaglia postale ordinario all'indirizzo di:
prof. Ciro Abagnale - Centro Scolastico Ugo Foscolo s.r.l - piazza Spartaco 27 - 80053 Castellammare di Stabia (NA).
Nella causale del versamento dovranno essere indicati il nome e cognome del candidato, il titolo "Scrivi Pompei" e la formula scelta. In caso di disdetta o mancata partecipazione da parte dell'iscritto la caparra non sarà restituita; sarà invece restituita interamente in caso di annullamento del corso da parte degli organizzatori. Il saldo della quota dovrà essere effettuato all'arrivo presso l'albergo ospite.

Prima di versare la caparra, i candidati dovranno inviare un'e-mail all'indirizzo:
scrivipompei@carmencovito.com
Nel testo dell'e-mail il candidato dovrà indicare:
(1) nome e cognome, recapito, telefono, fax e/o indirizzo e-mail, età, titolo di studio, professione, eventuali opere pubblicate e ogni altra notizia biografica che ritenga utile;
(2) formula di partecipazione scelta; eventuale richiesta di una camera singola o eventuali preferenze per il compagno o la compagna di camera; eventuale presenza di accompagnatori e loro nomi e cognomi;
(3) se avrà con sé un computer portatile (o una macchina da scrivere). Questa informazione ci è indispensabile per poter provvedere ai corsisti che ne saranno sprovvisti (consigliamo ovviamente a chi ha un portatile di portarselo: i computer a nostra disposizione non basteranno per tutti e dover aspettare il proprio turno mentre la scrittura preme può essere poco simpatico). La stampante sarà disponibile in loco.

Requisiti per la partecipazione

Il corso è aperto a tutte le persone di lingua italiana che abbiano compiuto i 16 anni. Ai minorenni è richiesto di presentare un'autorizzazione scritta dei genitori o dei tutori legali. Siamo purtroppo costretti a sconsigliare la partecipazione alle persone con difficoltà motorie, sia perché l'albergo in cui saranno ospitati i corsisti ha una struttura a terrazze digradanti verso il mare e non dispone di ascensori, sia perché gli scavi di Pompei sono disseminati di inevitabili barriere architettoniche.

Programma  

Sabato. I corsisti arriveranno nel pomeriggio e saranno accolti e sistemati in albergo; alle 21 circa offriremo una "pizza di benvenuto" e durante la riunione conviviale sarà esposto il programma dei giorni successivi.

Domenica . Dalle 10 alle 13 del mattino, 3 ore di lezione collettiva (tipologie e tecniche narrative della forma-racconto, con esempi pratici; tecniche di raccolta del materiale narrativo, modalità di elaborazione e di trasformazione, uso delle citazioni, particolarità del genere storico e forme dei generi contemporanei; preparazione dell'escursione a Pompei). Dalle 16 alle 19 del pomeriggio, 3 ore di incontri con i corsisti (individuali o in piccoli gruppi) per l'esame e la discussione  di problemi stilistici legati alla scrittura di ciascuno. Serata libera.

Lunedì. Se la maggior parte dei corsisti lo desidera, sarà organizzata una visita collettiva alla mostra "Storie da un'eruzione. Pompei, Ercolano, Oplontis" allestita presso il Museo Archeologico di Napoli. Altrimenti, le lezioni proseguiranno al mattino con lo stesso orario della domenica e chi vuole andare a vedere la mostra potrà farlo individualmente nel pomeriggio.

Martedì. Trasferimento in treno a Pompei e visita agli scavi. Dopo una prima perlustrazione guidata dalla docente, i corsisti si separeranno e  per  il resto della giornata  raccoglieranno materiale narrativo nei modi preferiti da ciascuno (osservazione dei comportamenti dei turisti per chi sceglie di raccontare il presente, suggestione delle rovine o analisi delle strutture architettoniche e urbanistiche per chi sceglie il racconto storico, eccetera). Si raccomanda di indossare scarpe comode e un berretto o cappello.

Mercoledì, giovedì, venerdì.  Mattine libere per scrivere. Nel pomeriggio, 1 ora di laboratorio collettivo per esaminare i problemi generali incontrati nella stesura dei racconti e 2 ore di incontri individuali per le correzioni. Serate libere.

Sabato.  Dalle ore 10 alle 13, consegna e correzione pubblica dei lavori finiti o semifiniti. Nel pomeriggio i corsisti ripartiranno. I racconti riveduti e corretti potranno essere inviati in seguito al coordinatore per posta o, preferibilmente, per posta elettronica.

I lavori si svolgeranno in parte nell'albergo stesso e in parte presso l'Istituto Paritario Alessandro Manzoni, via Monsignor Natale,  nel centro storico di Vico Equense.
Il programma potrà essere soggetto a variazioni secondo le necessità che potranno verificarsi.

Come arrivare a Vico Equense

In aereo  L’aeroporto più vicino è Napoli-Capodichino collegato con Vico Equense e Sorrento da un servizio regionale di bus. Il percorso è coperto in un’ora.


In auto  Da Napoli immettersi sull'autostrada A3 Napoli/Salerno e uscire al casello di Castellammare di Stabia. Tramite raccordo ci si collega con la statale 145 “Sorrentina”. Tempo di percorrenza media 50 minuti.
In treno Arrivati alla stazione di Napoli Centrale, senza uscire, raggiungere la sottostante fermata della ferrovia Circumvesuviana “Napoli-Piazza Garibaldi”. Le partenze per Sorrento si susseguono ogni 40 minuti. La distanza Napoli-Vico Equense è coperta in 50 minuti.


L'Hotel Oriente

Per chi arriva in treno, è a pochi metri di fronte alla stazione della Circumvesuviana, sulla destra. Chi arriva in auto se lo troverà  davanti sulla statale sorrentina prima dell'ingresso nel centro di Vico, ma ne vedrà soltanto il cancello e l'insegna, perché l'albergo è nascosto sotto la strada: va digradando in spettacolari terrazze lungo il pendio che scende al mare. Seguite l'indicazione per il parcheggio privato custodito. Le camere sono fornite di bagno e telefono. Il ristorante ha una buona fama.
Hotel Oriente, Corso L. Serio, 7/9 - 80069 Vico Equense (NA)


Bagaglio culturale

Abbondanti informazioni su Pompei si trovano nel sito ufficiale della Sovrintendenza Archeologica
Potete scaricare qui una brevissima guida di Pompei.
Consiglio a tutti la lettura dell'eccellente libro di Robert Étienne La vita quotidiana a Pompei, Oscar Saggi Mondadori.
Chi vuole divertirsi con un superclassico "peplum" legga tutto il romanzodi Edward Bulwer-Lytton, Gli ultimi giorni di Pompei, BUR Classici, ma raccomando di leggere almeno l'introduzione dell'autore, ricca di suggerimenti tuttora validi per chi vuole affrontare il racconto storico.
In ogni caso, e anche per chi vuole scrivere un racconto di ambiente contemporaneo, non sarebbe male aver letto il Satyricon di Petronio e l'Asino d'oro di Apuleio.



   

  torna all'indice del sito www.carmencovito.com